oliva-e-iacovazzo

Hippo Basket Salerno, Luca Oliva ed Alessandro Iacovazzo ricominciano da… tre

oliva-e-iacovazzo

Per entrambi sta per iniziare la terza stagione consecutiva con indosso la canotta della Hippo Basket Salerno, sono tutti e due giovanissimi visto che appartengono alla classe 1998 e sanno perfettamente che sono cresciuto tanto grazie all’esperienza in granata ma che la strada da percorrere è ancora lunga. Luca Oliva ed Alessandro Iacovazzo sono motivatissimi alla vigilia del campionato di Serie D 2018/19 e, per trascorsi, possono essere considerati dei “veterani” del gruppo, nonostante la giovane età.

Oliva, prodotto del vivaio del C.S. Pastena, ha vinto il campionato regionale Under 18 con la Be Fit ed il campionato Under 20 con la Virtus Arechi Salerno, sotto la guida di coach Peppe Caccavo, che due anni fa lo volle anche in prima squadra. Con la Hippo il giovane lungo ha disputato 44 partite, segnando 157 punti (3.6 di media per gara) e segnalandosi per la sua energia sotto le plance, sia in attacco che in difesa: «Mi aspetto di disputare un grande campionato – ha affermato Luca Oliva –, siamo un gruppo unito e competitivo, lotteremo fino alla fine per ottenere quella promozione in Serie C che lo scorso anno abbiamo sfiorato». Oliva, che sabato festeggerà il suo 20esimo compleanno proprio alla vigilia della prima gara di campionato in casa di Sant’Antimo, è cresciuto tanto da quando è approdato in granata e, seguendo le indicazioni di coach Silvestri e lavorando dal punto di vista fisico, potrà fornire un contributo ancora maggiore alla causa: «Grazie alla Hippo sono cresciuto tanto, ho avuto la possibilità di allenarmi con giocatori come Nigro Sammartino e Di Somma che mi hanno svelato i trucchi del mestiere. Ascolto attentamente i consigli del coach e di tutto lo staff perché so che devo ancora migliorare molto nel mio gioco, sia individualmente che di sqadra. Coach Silvestri si aspetta tanta grinta e intensità da me e farò di tutto per riuscire in ciò che mi chiede».

Alessandro Iacovazzo, che 20 anni li ha già compiuti a febbraio scorso, ha cominciato a giocare con papà Paolo al Basket Ruggi Salerno, per poi fare la trafila delle giovanili tra Delta Basket Salerno e Scuola Basket Salerno. Anche lui, come Oliva, ha all’attivo un titolo Under 18 e quello Under 20 conquistato nella passata stagione. Dopo i primi due anni alla Hippo, anche Iacovazzo è convinto che questo possa essere l’anno del definitivo salto di qualità: «Spero di riuscire a mettere in campo l’esperienza acquisita in questi primi due anni in granata – ha affermato il regista salernitano –, anche grazie ai suggerimenti ricevuti dai compagni più grandi e dallo staff tecnico». Pure Iacovazzo sa di dover ancora lavorare per affinare il suo bagaglio tecnico: «Sto studiando da playmaker, per diventare un regista capace di giocare per la squadra e per valorizzare le qualità dei miei compagni. In questi anni ho lavorato tanto sulla gestione della palla e credo di essere cresciuto. Ora, al mio terzo anno alla Hippo, tocca anche a me aiutare i ragazzi più giovani ad inserirsi velocemente nei meccanismi di coach Silvestri».

 

Lascia un commento